Vai al menu
Vai al contenuto

AGNOCASTO
Vitex agnus castus

Indicazioni

Sindrome premestruale (SPM), menopausa, carenza di estrogeni, stati depressivi, prostatite, infiammazione testicolare ...

Descrizione

Composizione :
Capsule, 100% Vitex agnus castus sperma

Parte utilizzata :
Semi

L'agnocasto (Vitex agnus-castus) è una pianta della famiglia delle Verbenacee. La denominazione popolare “casto” deria dagli effetti attribuiti nell’antichità a questa pianta quanto, nei monasteri, i suoi semi venivano ridotti in polvere e utilizzati in dosi elevate come spezia, alfine di attenuare il desiderio sessuale. Assunto a dosi moderate l’agnocasto provoca invece l’effetto contrario. Il nome latino a cui si riferisce all'effetto deriva da Agnos (agnello), castus – (casto), i cui frutti si dice avessero il potere di abbassare la libido. L’agnocasto è un arbusto decorativo presente nella regione che si estende dal Mediterraneo fino alle regione del sud-ovest asiatico; cresce nei torrenti e sulle sponde dei fiumi. Fiorisce in piena estate e forma frutti simili al pepe.

L’agnocasto viene utilizzato nel trattamento delle infiammazioni dei testicoli e della prostata. Nelle donne stimola la produzione di progesterone, il che spiega l'effetto sulla sindrome premestruale (SPM), influendo sulla fertilità. Durante l’allattamento è un valido aiuto per incrementare la produzione di latte.

Nel 1998, la Società Tedesca per lo studio della Fitoterapia insignì il gruppo di ricerca formato dai dr. D. Berger, W. Burkhard, B. e W. Meier Schaffner con il premio Rudolf Fritz Weiss. Nello stesso anno D. Berger vinse il premio A. Volge con la sua tesi che dimostrò come il contenuto dei dei semi di Agnocasto quali aucubina, agnuside, casticina, oli essenziali e acidi grassi agiscono con un effetto lenitivo dei sintomi della sindrome premestruale, in quanto stimolano la produzione di progesterone. Grazie a queste rilevanze scientifiche l’Agnocasto è riconosciuto come una delle principali piante medicinali utilizzate per la regolazione ormonale femminile, che, grazie alla sua assunzione, permette alla donna di far fronte alle fasi del ciclo con maggiore serenità e senza subire influenze nella vita quotidiana e nel lavoro.

Grazie a questi studi l’Agnocasto si è assicurato un posto importantissimo nella fitoterapia.

Dosaggio

3 - 6 capsule al giorno con molta acqua
330 mg /capsula

Stampa