Vai al menu
Vai al contenuto

VISCHIO
Viscum album

Indicazioni

Congestione nella testa, ipertensione, tetania - ronzio nelle orecchie, mal di testa nella vecchiaia, mal di testa nervoso, vertigine ...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Viscum album folium

Parte utilizzata :
Foglia

Il vischio è un emiparassita che cresce sui rami e sulle forcelle di alberi estranei. Contrariamente ai veri parassiti il vischio produce da solo i carboidrati, dalla pianta ospite cava unicamente l’acqua. Le foglie sono sempreverdi ecco perché durante l’inverno sono ben visibili sugli alberi. I pseudocarpi, simili a bacche, (non adatti per il consumo umano) vengono mangiati dagli uccelli che, con le loro feci, trasportano i semi su altri alberi. Hieronymus Bock utilizzò il vischio "in ogni sorta di tumore" ed Ippocrate apprezzò la virtù terapeutica delle foglie del vischio per combattere l’epilessia e le vertigini, avendo il vischio effetto abbas-sante la pressione arteriosa. Le sostanze quercetina, ursone, viscotossina, colina, sostanze amare, inosite, viscina, piridina e magnesio hanno effetto vasodilatatore, abbassante la pressione arteriosa, cardiotonico, stimolante il metabolismo, emostatico, antispastico (anche in caso di asma) e rafforzante il sistema immunitario. E’ così possibile ottenere uno sgravio del cuore. Il vischio migliora pure i fenomeni concomitanti dell’arteriosclerosi ed i disturbi della pressione arteriosa. L’indirizzo terapeutico antroposofico ha analizzato l’influenza del vischio sulla crescita dei tumori constatando che il vischio, in determinate forme tumorali, può avere effetto inibitore. Le foglie di vischio non devono essere né bolliti né vi si deve versar sopra acqua bollente.

Dosaggio

3 - 6 capsule al giorno con molta acqua
290 mg/capsula

Stampa