Vai al menu
Vai al contenuto

FRANGOLA
Rhamnus frangula

Indicazioni

Eruzione cutanea, depurazione del sangue tramite fegato, emorroidi (stitichezza), indolenza intestinale, pigrizia intestinale, lassativo mite, disturbi della milza, sovrappeso, stitichezza...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Rhamnus frangula cortex

Parte utilizzata :
Corteggia

La corteccia della frangola è un leggero lassativo che non attacca le pareti intestinali, come ad es. le foglie di sena. Non genera nessuna dipendenza. Già nei tempi antichi la corteccia veniva usata per questa indicazione. Le seguenti sostanze attive esplicano un effetto nell’ambito delle summenzionate indicazioni: frangulina, tannino, principi amari, acido arachino, antrachinone, glicofrangolina, emodina, ramnoantina e ramnocerina. La corteccia raccolta ed essiccata deve stagionare per almeno un anno, meglio due. Così si scindono gli antranologlicosidi ed i frangularosidi il che risulta nell’effetto lassativo. La corteccia fresca non stagionata causa conati di vomito nonché coliche gastriche ed intestinali. La corteccia ravviva i nervi intestinali ed agisce anche come coleretico, uccide i vermi e disintossica. La frangola produce una dolce regolazione dell’intestino senza pericolo di assuefazione e senza gli spiacevoli effetti collaterali degli altri lassativi che addirittura rallentano l’attività intestinale. Eccellente in combinazione con fibre alimentari.

Dosaggio

3-6 capsule al giorno con molta acqua prima di dormire
230 mg/capsula

Stampa