Vai al menu
Vai al contenuto

SENEGA - Poligala - Radici
Polygala officinalis

Indicazioni

Tosse, bronchite cronica, espettorante, catarro della trachea ..

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Polygala officinalis radix

Parte utilizzata :
Radice e rizoma

Targioni Tozzetti scrive della poligala: " Nasce nelle montagne degli Stati Uniti d'America, e più abbondantemente nelle parti occidentali e meridionali. La radice di questa pianta è della grossezza di una penna, fu analizzata da molti, e per primo nel 1750 dal Burckhard e dal Keilhorm, e quindi nel 1804 da Gehlen. Il Gehlen vi annunciò un principio particolare, che chiamo seneguina, cui attribui l'efficacia della radice. Il Sundelin esaminò su di se stesso, che essa eccita moderatamente il sistema vascolare, promuove le secrezioni come quelle della pelle, die reni, die bronchi, e ha un'azione speziale sul sistema nervoso, in modo analogo a quello dell'arnica. Quindi in poca dose riesce diaforetica e silagoga." La radice nodosa, che cresce nell’America del nord, ha colore da giallo a bruno scuro. Grazie al suo contenuto di saponina triterpeniche, la radice di poligala agisce come espettorante in caso di bronchite ad espettorazione tenace o lieve. Gli iperdosaggi possono causare conati di vomito, diarrea o nausea. Ecco perché la radice di poligala è racomandabile solo come rimedio complesso unita ad altre piante che leniscono la tosse. (vedi: altre sinergie di piante)

Dosaggio

In combinazione con altre piante

Stampa