Vai al menu
Vai al contenuto

PIANTAGGINE
Plantago lanceolata

Indicazioni

Catarro bronchiale/fracheza, infiammazione della mucosa nasale, molto muco, pertosse, raffreddore di fieno, sinusite, tosse secca (espettorante), ostruzione delle vie respiratorie...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Plantago lanceolata folium

Parte utilizzata :
Foglie

La piantaggine cresce su sentieri naturali e stradicciole. Il contadino non lo ama poiché toglie terreno alle più preziose piante di foraggio. Già nell’antichità diverse specie di piantaggine furono molto apprezzate dalla scienza medica. Oggi si usa soprattutto la varietà plantago lanceolata. I principi attivi olio essenziale, clorofilla, glicoside, sostanze mucillaginose, tannini, aucubina, labenzima, invertina, emulsina, vitamine A, C, K, zolfo, sali minerali noché acido silicico e acido fosforoso sono, nella loro combinazione, emostatici, cicatrizzanti, espettoranti, antispastici, antibatterici, anticatarrali ed antipiretici. Ricerche recenti hanno persino appurato sostanze attive antibiotiche. Secondo il pastore Kneipp il succo fresco della piantaggine può pure migliorare l’udito e lenire punture di api ed insetti. I semi di una varietà speciale della piantaggine (Plantago ovata) vengono utilizzati quale lassativo ricco di fibre che produce un forte gel (vedi Ispaghul).

Dosaggio

3 x 1-2 capsule al giorno con molta acqua, ev. in cambio con Eucalipto und Timo 220 mg/capsula

Stampa