Vai al menu
Vai al contenuto

BOLDO
Peumus boldus

Indicazioni

Debolezza bilare, equilibrante della cistifellea, malattia della cistifellea, insufficienza epatica, disintossica il fegato ...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Peumus boldus folium

Parte utilizzata :
Fogli

L’alberello sempreverde, che raggiunge l’altezza di 6 m, è originario del Cile dove cresce su pendii secchi ed assolati. Boldo è presente anche in Perù e in Bolivia. Porta fiori bianci dioici e profumati maschili e femminili. In Cile si osservò che le capre che si cibavano delle foglie di boldo non andavano incontro ad affezioni epatiche. Le foglie contengono fra l’altro l'alcaloide boldina che stimola la secrezione dei succhi gastrici e della bile. Secondariamente, le sostanze attive contenute nelle foglie di boldo, quali oli essenziali, tannino, glucoside, boldoglucina e flavonglicosidi stimolano anche l’attività renale, quindi ha un'azione diuretica, un'attività antisettica urinaria e stimola sia l'appetito che la digestione. Ideale è la combinazione con carciofi e, alternando, con artiglio del diavolo oppure con cardo mariano, la pianta ‘proteggi fegato’.

Dosaggio

3 x 2 capsule al giorno con molta acqua, la terza volta prima di
dormire. 220 mg/capsula

Stampa