Vai al menu
Vai al contenuto

PETASITES
Petasites officinalis/hybridus

Indicazioni

Radici: cefalea, emicrania, dolori da angina pectoris, dolore toracico, crampi mestruali ... Foglie: febbre da fieno, rinite, tosse spasmodica con asma bronchiale e pertosse ...

Descrizione

Composizione :
Capsule *, 100% Petasites officinalis / hybridus

Parte utilizzata :
Foglie (hybridus) o radici (officinalis)

Il Petasites comune o butterbur appartiene alla famiglia Asteracee. Raggiunge un’altezza da 15 a115 cm di altezza e ha grandi foglie a forma di cuore. Come la farfara, il butterbur emette le sue infiorescenze che si sviluppino le foglie. Predilige terreni umidi o paludosi. L'uso del butterbur è controverso per il fatto che la pianta contiene piccole dosi di alcaloidi pirrolizidinici (sostanze potenzialmente cance-rogene). Petasina e isopetasina inibiscono il rilascio di sostanze infiammatorie (istamina e leucotrieni) nelle secrezioni nasali. Circa il 20% della popolazione ha una reazione allergica ai pollini, a livello di mucose del naso, bronchi e gli occhi: i pazienti affetti da febbre da fieno trovano giovamento con l’assunzione di questa pianta, che calma il gonfiore della mucosa nasale, migliora la respirazione e dà sollievo alle mucose del nasali e agli occhi. La radice ha proprietà antispasmodiche e antidolorifiche, calma le tensioni muscolari, riequilibra a livello neurovegetativo ed è un buon calmante in caso di crampi mestruali.

Dosaggio

3-6 capsule al giorno con abbondante acqua
250 mg / capsula 


Stampa