Vai al menu
Vai al contenuto

PASSIFLORA - 西番蓮屬
Passiflora incarnata

Indicazioni

Insonnia, irrequietezza, sonno irrequieto, esaurimento nervoso, tensione, crampi, depressioni, batticuore, menopausa, angoscia, menopausa ...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Passiflora coerulea

Parte utilizzata :
Foglie e fiori

La Passiflora fu scoperta in Perú. Fu N.Manardis a descriverla per la prima volta nel 1569. La passiflora simboleggia la Passione, questo perché il cerchio dei fioriricorda la corona di spine di Jesus Christo, gli stili i chiodi, le foglie la lancia, i viticci lo staffile. Nel 1867, per la prima volta, Phares indicò l'azione sedativa della piante e precisò che l'azione depressiva si manifestava a livello della zona motrice spinale e che inoltre, veniva a stimolare l'attività respiratoria. Dobbiamo ingraciare la scoperta della passiflora ai monachi nonché ai botanici ed agli esperti di medicina del tardo medioevo. Dal "nuovo mondo" i navigatori portarono una pianta miracolosa utilizzata dagli indiani come calmante. Alcaloidi, flavonoidi, armana, armina, armolo, armalina, glicosidi e sostanze amare della pianta hanno effetto calmante, conciliante il sonno, neurotonico, rilassante, spasmolitico, lievemente analgesico ed abbassante la pressione arteriosa. La passiflora può essere impiegata senza effetti collaterali sotto forma di cura. La Passiflora trova la sua applicazione in tutti gli stati ansiosi, nelle varie forme di nevrosi (isterica, ossessiva, post traumatica, fobica), nelle angosce, insonia, anche nei disturbi correlati alla menopausa. La combinazione con biancospino, escolzia e eleuterococco rafforza l’effetto della passiflora.

Dosaggio

3 x 1-2 capsule al giorno con molta acqua

Stampa