Vai al menu
Vai al contenuto

GRIFFONIA - 5-HTP
Griffonia simplicifolia

Indicazioni

Carenza di serotonina, stati di angoscia, depressione, emicrania, disiturbi del sonno, attacchi di panico ….

Descrizione

Composizione :
60% estratto di Griffonia con 62,5% 5HTP + 40% guscio di faggioli

Parte utilizzata :
Semi

La Griffonia simplicifolia, è un fagiolo nero originario della zona tropicale dell’Africa. Contiene quantità significative di 5-idrossitriptofano (5-HTP). Il corpo sintetizza serotonina dal triptofano, un amminoacido essenziale (ovvero un amminoacido che l'organismo non è in grado di produrre). L’importantissimo 5-idrossitriptofano (5-HTP) viene prodotto dalle cellule del fegato e del cervello durante la crescita, in condizioni ottimali, a partire dall’aminoacido triptofano per azione di una idrolasi. In alcuni casi questo processo viene fortemente inibito, specialmente con l'avanzare dell'età o a causa di stress prolungato e può essere ripristinato con l’assunzione di 5-HTP. Si tratta di un naturale 5-HTP presente in quantità significative nei semi della pianta africana Griffonia simplicifolia, ma anche nelle banane e nel cioccolato. La carenza di serotonina aumenta il desiderio di cioccolato. Con l’assunzione di Griffonia questo desiderio viene meno in quanto la catena di reazioni biochimiche nel processo di sintesi di questo aminoacido porta alla liberazione di neurotrasmettitori “della felicità”, quali la serotonina. Un basso livello di serotonina nei pazienti obesi è associato al desiderio di carboidrati e di dolci. In tre studi sugli effetti del 5-HTP nei pazienti affetti da obesità si è constatata una minor assunzione di cibo con conseguente perdita di peso. La mancanza di serotonina può provocare depressione, ansia e aggressività. La serotonina svolge un ruolo importante nel ritmo del sonno, nell'appetito, nella memoria e nella capacità di apprendimento, nel controllo del dolore, nell'infiammazione e nel funzionamento intestinale. Anche lo stress, la tossicodipendenza, l'obesità, emicranie, sindrome premestruale e pensieri suicidi sono spesso associati a bassi livelli di serotonina. Nel sistema cardiovascolare la serotonina influenza la contrazione delle arterie e aiuta a regolare la pressione sanguigna; permettendo l’espansione dei vasi sanguigni, aumenta la circolazione sanguigna. Un'altra sindrome che è associata alla carenza di serotonina è la fibromialgia, una sindrome complessa, caratterizzata da dolori muscolari gravi, affaticamento, febbre, insonnia, sindrome del colon irritabile e gonfiore dei linfonodi. Nei pazienti affetti da fibromialgia è stata riscontrata una diminuzione dei livelli di serotonina. La causa di questa sindrome è sconosciuta e le più colpite sono le donne. Molti farmaci, come i soppressori dell'appetito o quelli che abbassano il colesterolo, ma anche alcune diete inibiscono la formazione di serotonina. La Griffonia può essere utile in tutti questi casi. Diversi studi hanno dimostrato che con l’assunzione di 5-HTP, precursore della serotonina, il livello di serotonina aumenta in modo significativo. Purtroppo questa sostanza è carente nella tipica dieta occidentale, che è piuttosto unilaterale e non la fornisce in modo adeguato. Inoltre, l'assunzione di cibi che contengono triptofano, non aumenta i livelli di serotonina in modo significativo in quanto la serotonina viene metabolizzata prima di poter esercitare il suo effetto. Dal momento che il 5 HTP non è brevettabile l'interesse delle aziende farmaceutiche del marketing commerciale è ovviamente scarso. In alcuni recenti studi clinici è stato dimostrato che 5-HTP ha la stessa efficacia (o addirittura è più efficace) di alcuni farmaci per il trattamento di pazienti ansiosi e depressivi. Uno studio norvegese ha dimostrato che 5-HTP migliora il sonno. In altri due studi (Spagna e Italia) sarebbe stata dimostrata efficacia in emicrania.

La Griffonia non deve essere assunta in concomitanza con farmaci psicotropi (IMAO, come Marplan) ne con medicamenti antiparkinson come Cinemet e Eldepryl e nemmeno con SSRI (farmaci serotoninergici) come il Cibralex; la Griffonia è pure controindicata in caso di gravidanza o nel caso si stia pianificando una gravidanza poiché non sono ancora stati effettuati studi a questo proposito.

Effetti collaterali: Non conosciuti. Pazienti che hanno recentemente assunto psicofarmaci dovrebbero consultare il medico. In singoli casi, all'inizio del trattamento si è notata una leggera nausea.

Dosaggio

2 capsule 3 volte al giorno
L'uso a lungo termine: 1 capsula 2-3 volte al giorno

Stampa