Vai al menu
Vai al contenuto

PASUCHACA
Geranium dielsianum Knuth

Indicazioni

Diabete (ipoglicemia), diarrea cronica, imfiammazione alla gola, herpes labiale, sanguinamenti ...

Descrizione

Composizione :
100% geranium dielsianum herba - 250 mg

Parte utilizzata :
Foglie, fiori e rami (tutta la parte della pianta fuori terra)

La pasuchaca appartiene alla famiglia delle geraniacee ed è coltivata sugli altopiani del Perù, a più di 3500 di altitudine sul livello del mare.

E’ un arbusto perenne con piccoli rami e foglie che crescono alla base della pianta, che raggiunge circa 35cm di altezza. Ha radici molto sottili e ramificate. In Perù esistono 56 tipi di geranio, suddivisi in 5 classificazioni.

Esiste poca documentazione scritta concernente la pianta, in quanto l’utilizzo tradizionale è stata trasmesso oralmente. Il medico peruviano dr. Fernando Montesinos, che ha ottenuto le indicazioni dall’indigeno Oskar Silva, è colui che ha scritto il primo rapporto.

L’effetto ipoglicemico è stato documentato nell’annuario del primo simposio internazionale FYTO 2000, che si è tenuto a Lima nell’agosto 2000 ed è attribuito alla frazione del fenolo, rappresentata soprattutto dal bioflavonoide che, grazie alle sue proprietà antiossidanti, può inibire i radicali liberi e contribuire quindi al rinnovamento cellulare del pancreas. E’ stato anche riferito un buon successo nell’utilizzo in caso di herpes labiale. Recentemente alcuni studi effettuati in Perù hanno evidenziato l’effetto inibitore della glicemia, senza alcun effetto secondario. In Perù la Pasuchaca è la pianta che guarisce i malati di diabete. Si pensa che l’effetto antidiarroico sia da attribuire alla berberina; gli oli eterici evidenziano un’azione batteriostatica e antifungina.

I componenti sono i seguenti: cianogeni, glicosidi antrachinonici, sostanze mucillaginose, berberine, tannini, antocianiosidi, saponine, clorofilla, grassi, cere, resine, oli essenziali contenenti sesquiperteni, (in particolare il geraniolo e citronelolo), bioflavonoidi, acido chebulico, acido deidrocolico, acido metilbutanoico, carotenoidi e zuccheri riducenti. Grazie a questi componenti la pasuchaca sviluppa un effetto astringente (potrebbe essere utilizzato nelle diarree acute) e antiossidante. Ma la caratteristica principale del suo potere di guarigione è il suo effetto positivo in caso di diabete. L’effetto dell’abbassamento della glicemia può essere constatato circa un’ora dopo l’assunzione di pasuchaca. Parrebbe che il suo effetto sia molto simile ai medicamenti antidiabetici orali che vengono consigliati per il trattamento del diabete.

Ad oggi nessun effetto secondario è noto, ad eccezione del geraniolo, il citronellolo e l’acido metilbutanoico, che pososno provocare reazioni allergiche in persone particolarmente sensibili. In questi casi bisogna interrompere immediatamente l’assunzione e le reazioni spariscono immediatamente.

Importante, in caso di trattamento del diabete: controllare sempre il tasso di glicemia !

Dosaggio

3 x 2 capsule al giorno, in relazione al controllo del sangue

Stampa