Vai al menu
Vai al contenuto

GARCINIA CAMBOGIA
Garcinia cambogia

Indicazioni

Sovrappeso, depositi di adipe, diarrea, ulcere gastriche e intestinali, colesterolo ….

Descrizione

Composizione :
100% Garcinia Cambogia fructus 390 mg /capsule

Parte utilizzata :
Estratto di frutti

La Garcinia Cambogia è una pianta Gottifera, della grande famiglia degli agrumi. Ne esistono più di 450 specie ed è presente in tutte le regioni tropicali, in particolare nel sud dell’Asia. . Si tratta di alberi ed arbusti a foglie coriacee. Dopo la fioritura produce un frutto con quattro grossi semi.

La Garcinia Cambogia è detta anche “zucca indiana”, chiamata anche Gamboge Bacca di Brindall o tamarindo di Malabar. In Tailandia il frutto viene utilizzato come spezia nella cucina tradizionale, ma anche come medicamento. In India il frutto viene mescolato alla miscela del curry.

Benché il frutto appartenga alla famiglia degli agrumi, ha piuttosto l’aria di una bacca all’interno e di una zucca all’esterno. Normalmente è grande come un’arancia. La buccia viene aggiunta al curry ma anche per insaporire il pesce. L’estratto di questa pianta, il cui principio attivo è l’acido idrossicitrico, può essere utilizzata per il controllo del peso. L’estratto viene largamente utilizzato come prodotto dietetico grazie alla sua influenza nella diminuzione del grasso nei tessuti. La consumazione diminuisce la sensazione di fame e di conseguenza si ha la tendenza a mangiare meno. L’estratto aiuta attivamente a diminuire i depositi di grasso e riduce la trasformazione dei carboidrati in grasso nel corpo. Detto in altre parole, questo prodotto inibisce il deposito di grassi nelle “cellule di stoccaggio” del corpo. Nel momento in cui le cellule ricevono meno grassi, riducono in modo continuo il contenuto di grasso depositato e rimpiccioliscono. Non bisogna tuttavia pensare che si possa mangiare più grassi e che la Garcinia vada a compensare questo fatto. Le bucce di questo frutto sono commestibili ma sono troppo amare per essere assunte direttamente. In medicina ayurvedica questo frutto viene prescritto da centinaia d’anni contro i parassiti intestinali, la costipazione, gli edemi e come taglia-appetito. I medici ayurvedici lo utilizzano anche come digestivo, in caso di reumatismi o nei ritardi mestruali.

Nel 1965 degli studiosi hanno confermato che la sostanza attiva AHC della Garcinia Cambogia ha un effetto sul dimagrimento. All’epoca la Hoffmann-La Roche à l’époque si interessò a questo aspetto ma non poté ottenere il brevetto sull’AHC, per cui alla fine rinunciò alla commercializzazione. L’ AHC riduce la trasformazione del l’eccedenza di zuccheri in grassi ed è in grado di inibire l’assorbimento e la sintesi dei grassi, del colesterolo e dei trigliceridi. L’AHC provoca la diminuzione della sensazione di fame, in quanto le riserve di glicogeno conducono al cervello un messaggio di sazietà. Il meccanismo fame-insulina viene interrotto e il livello di glicemia nel sangue diminuisce più lentamente. Avrete quindi meno fame e di conseguenza mangerete meno. Non sono note controindicazioni ad oggi e l’assunzione del prodotto non da problemi. ________________________________________________

Un’altra qualità di Garcinia è la Garcinia Mangostana. La parola “Mangostano” è originario della Malesia, in quanto questa qualità cresce solo in quella regione. Il frutto di questa pianta è commestibile. Il Mangostano è un albero a foglie coriacee che può raggiungere i 25 metri di altezza. Il periodo di fioritura va da settembre a ottobre e i frutti maturano verso novembre-dicembre. Questo frutto contiene un’alta concentrazione di antiossidanti, i più noto dei quali sono i polifenoli, le catechine, xantoni, stilbeni e tannini. Gli effetti antiossidanti del Mangostano si sono rivelati più efficaci di quelli della Vitamina E. In Asia questo frutto viene utilizzato da lungo tempo come rimedio efficace contro i dolori in caso di infiammazioni ed eruzioni cutanee, eczemi o altre malattie della pelle.

Dosaggio

3 volte 1-2 capsule al giorno, con molta acqua

Stampa