Vai al menu
Vai al contenuto

EUFRASIA
Euphrasia officinalis

Indicazioni

Occhi, per vedere meglio ...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Euphrasia officinalis folium & flos

Parte utilizzata :
La pianta fiorita

L’eufrasia è comune nei prati umindi dell'Europa centrale e dell'Asia, fiorisce da giugno a settembre. Alessio Piemontese scriveva nel 1683 che l'eufrasia "dischiarir la vista". Castor Durante scriveva nell XVII secolo: "l'uso del quale fa ringiovanir gli occhi dei vecchi, e leva via ogni loro difetto. Molti cò l'uso dell'eufrasia hanno lasciato gli occhiali senza i quali non potevano leggere. Dassi utilmente la polvere d'eufrasia à difetti de gli occhi al peso d'una dramma con vino à digiuno, per molti giorni e mesi fatta così." In caso di disturbi agli occhi, l’eufrasia può esplicare un buon effetto sia applicata esternamente che mediante assunzione. Già nel XII sec. l’eufrasia venne impiegata contro le affezioni agli occhi. L’applicazione esterna viene corroborata dall’assunzione. Il pastore Kneipp apprezzò l’eufrasia quale amaro rafforzante lo stomaco. Tannino, sostanze amare, glicosidi come aucubina, catapolo, eufroside, alcaloidi e flavonoidi hanno un effetto lenitivo in caso di disturbi della vista e stanchezza degli occhi, favoriscono l’irrorazione sanguigna. L’eufrasia è pure un buon rimedio in caso di tosse, raucedine e raffreddore da fieno. E’ indicato aggiungere eufrasia ad un complesso di altre piante che esplicano un’azione lenitiva in caso di disturbi agli occhi, aumentando l’effetto con carote e foglie di mirtilli. Vedi: altre sinergie di piante. (Parte 2: Composti di piante in capsule gelatinose nel' libro "medicina naturale - in breve")

Dosaggio

In combinazione con altre piante: carotina + fogli di mirtilli

Stampa