Vai al menu
Vai al contenuto

DESMODIUM
Desmodium ascendens

Indicazioni

Debolezza bilare, trattamento dopo cancro, dopo chemioterapia, infiamazione della cistifellea, colpi ai fianchi, insufficienza epatica, rigenerazione delle cellule epatiche, fegato ipertrofico, trattamento dopo hepatitis, itterizia (leggera), leucemia (trattamento successivo), intossicazione da mercurio, eliminazione dei metalli pesanti, disturbi della milza ...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Desmodium ascendens herba

Parte utilizzata :
Erba

Anticamente, i medici stregoni in Africa utilizzarono questa pianta per disintossicare l’organismo. Questa interessantissima pianta fa parte delle poche "piante del fegato" in grado di rigenerare le cellule epatiche stimolando nel contempo il fegato senza irritarlo. Viene raccolta dopo la fioritura quando contiene il maggior numero di sostanze attive come diversi alcaloidi, aminoacidi liberi, prolina, delicati principi amari e acidi grassi liberi che contribuiscono alla rigenerazione del fegato. Dopo una chemioterapia con esito positivo questa è la pianta per eccellenza per liberare il corpo dalle sostanze tossiche. L’epatite virale guarisce prima. Alcolisti, che quasi sempre hanno un fegato danneggiato, possono trarre un sospiro di sollievo poiché il fegato si rigenera più velocemente. Ottimale se alternato con cardo mariano.

Dosaggio

3-6 capsule al giorno con molta acqua
220 mg/capsula

Stampa