Vai al menu
Vai al contenuto

INCENSO - 乳香
Boswellia serrata / carterii

Indicazioni

Reumatismi, artriti, poliartriti, tutte le malattie reumatiche infiammatorie autoimmuni, mal di schiena, osteoartrite, edema cerebrale, tumori, psoriasi, morbo di Crohn, enterite, asma ......

Descrizione

Composizione :
Boswellia serrata Estratto / Boswellia carterii

Parte utilizzata :
Resina gommosa

Nessuna pianta ayurvedica è stata così tanto studiata come l'incenso o olibanum Come la Boswellia agisca, non è ancora scientificamente dimostrato, ma che agisca è certificato.

Si suppone che gli acidi della Boswellia, determinati triterpenoidi pentaciclici, loro derivati e acido 3-acetile – Boswellico uniti, abbiano un effetto antibatterico, antireumatico e antitumorale. In India, soprattutto in Jammu, e in Germania gli studi hanno dimostrato che l'incenso agisce quale antinfiammatorio e antidolorifico (più forte p.es. di Aspirina, Motrin, Celebrex, ecc.). È quindi un'alternativa ai medicamenti analgesici e antireumatici in uso. Altri test hanno dimostrato che l'incenso non è tossico. Questo dà sollievo ai paesi industrializzati, in quanto da noi i dolori da reumatismi sono diventati una malattia epidemica nella popolazione. In India l'incenso è già un antico rimedio della medicina popolare contro i reumatismi. Nuove ricerche, tra le altre quelle della clinica di Mannheim, hanno dato risultati in casi di enteriti croniche, morbo di Crohn, crampi alla pancia e diarree, ma anche in casi di orticaria, psoriasi, tumori, edema cerebrale, asma e epatiti. Il “Medical Tribune” scrive che gli acidi Boswellici frenano la formazione di interleuchine. Le inerleuchine causano l'infiammazione nel morbo di Crohn e nella colite ulcerosa. Il neurologo di Monaco Dr. Winking, conferma il fatto che gli acidi Boswellici sono lipofili, e possono penetrare nella barriera emato encefalica e fanno così diminuire infiammazioni e edemi cerebrali. Nel reparto farmacologico dell'università Bochum vengono riferiti successi nella cura del cancro. Il professor T. Simmet riferisce di un netto rallentamento nella crescita delle cellule tumorali, un intervento medicamentoso nel metabolismo tumorale e perfino di una diminuzione delle cellule tumorali, anche in pazienti con tumori al cervello. In questi casi passavano i dolori alla testa e le paralisi. Tanto in stadio iniziale come in stadio avanzato si sono avuti sorprendenti risultati.

La Boswellia migliora lo stato generale e può essere usata anche come prevenzione. Anche la clinica universitaria di Basilea raccomanda l'incenso come medicamento. L'incenso è un trattamento con pochi effetti secondari, infatti solo raramente può provocare nausea e vomito e questo fa si che ci siano nuove prospettive terapeutiche con la resina Olibanum.

Dosaggio

3-6 capsule giornalmente con molta acqua
330 mg/capsula

Stampa