Vai al menu
Vai al contenuto

UVA URSINA - 熊果
Arctostaphylos uvae ursi

Indicazioni

Cistite, infiammazione della prostata, infezioni delle vie renali, renella, infiammazione del bacino renale, nefrite, catarro alla vescica, vescica irritata, infiamazione delle vie urinarie ...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Arctostaphylos uvae ursi fol.

Parte utilizzata :
Foglia

L’arbusto basso sempreverde ben ramificato è diffuso in Europa ed in America, cresce dalle lande del nord fino alle Alpi. Ha foglie ovali, fiori rosso-biancastri con una corolla a campanella, frutti a drupa di colore rosso scarlatto e fa parte delle ericacee. Si dice che l’arbusto strisciante con le sue bacche rosse sia stato molto ambito quale prelibatezza dagli orsi e dai lupi che un tempo abitavano alle nostre latitudini. Solo con acqua, anidride carbonica e luce solare le foglie producono fino al 12% della sostanza attiva arbutina. Sotto l’influsso di certi fermenti, l’arbutina si scinde in zucchero e idrochinone e l’urina alcalina si tinge quindi di marrone (effetto guaritore). Le foglie giovani vengono essiccate all’ombra ed all’aria. Insieme ad altre sostanze attive, quali idrochinone, miricitina, metilarbutina, tannino, uerecetina, acido gallico, acido ellagico, sostanze simili all’iridiodo e catechina l’uva orsina espleta soprattutto sulle vie urinarie un effetto antinfiammatorio e diuretico. Le sostanze attive possono espletare il loro effetto antibatterico solo se l’urina è lievemente basica (pH intorno all’8,0). Ciò può essere verificato con una striscia reattiva. Non appena l’urina diventa nuovamente chiara e l’odore scompare, la cura deve terminare. (una cura di 3-4 settimane, dopo cambiare con Betulla, Ortosifone, Erica...)

L’iperdosaggio può causare mal di stomaco e vomito, osservare quindi attentamente il dosaggio. Non utilizzare in caso di gravidanza.

Dosaggio

2-3x 2-5 capsule al giorno con molta acqua (una cura di 3-4 settimane, dopo cambiare con Betulla, Ortosifone, Erica...) 270 mg /Capsula

Stampa