Vai al menu
Vai al contenuto

AFA – ALGA KLAMATH
Aphanizomenon flos aquae

Indicazioni

TDAH (sindrome da deficit di attenzione), malattia di Alzheimer, malattia di Parkinson, perdita di memoria, neurastenia, difficoltà di concentrazione, depressione, stress, angoscia ...

Descrizione

Composizione :
100% aphanizomenon flos aquae

Parte utilizzata :
Alghe blu d’acqua dolce di Klamath

Le alghe blu-verdi sono degli organismi eucarioti fotosintetici che vivono nell’acqua. Somigliano a delle piante benché in realtà non lo siano. A suo tempo erano considerate come alghe blu, ma oggigiorno vengono catalogate tra i cianobatteri che appartengono alla famiglia dei procarioti (v. spirulina e clorella) . Le Alghe AFA blu verdi (aphanizomenon flos aquae) crescono nel lago Upper Klamath nel sud dell’Oregon (USA), motivo per il quale viene comunemente chiamata Alga Klamath. Questo lago si trova nel mezzo di montagne vulcaniche a 1500 m di altitudine ed è principalmente alimentato dai corsi d’acqua di un vicino parco nazionale.

Le Alghe AFA forniscono da 20 a 25 aminoacidi conosciuti per il corpo umano, 8 dei quali sono essenziale mentre 12 non lo sono. I primi 8 non vengono prodotti dal corpo umano e devono dunque essere forniti dal nutrimento. Oltre a questo, le alghe AFA contengono enzimi, coenzimi e vitamine, sali minerali e oligoelementi. Inoltre contengono beta-carotene, gran parte delle vitamine del gruppo B (in particolare molta vitamina B12) e la vitamina E. Le alghe AFA sono più ricche in acidi grassi essenziali dei semi e delle noci. Contengono per esempio quasi altrettanto acido gammalinoleico del latte materno. Gli acidi grassi essenziali eicosapentaenoico, AEP, acido docosaesaenoico e l’acido linoleico alfa) giocano un ruolo importante nel buon sviluppo del cervello e nel suo funzionamento. In quanto “alimento per i nervi” proteggono anche molto bene il sistema nervoso e il cuore.

Il colore verde scuro delle Alghe Klamath comprovano un alto contenuto di clorofilla, che gioca diversi ruoli nel processo della fotosintesi. Il più importante consiste nell’assorbire e diffondere l’energia integrata (i quasi 300 giorni di soleggiamento annuo forniscono a queste alghe un’energia luminosa intensa necessaria alla fotosintesi). Le Alghe Klamath migliorano l’approvvigionamento di ossigeno delle cellule e favoriscono, con gli oligoelementi, la buona salute della flora intestinale, rinforzando il sistema immunitario. E’ d’altronde a causa del loro alto tenore di clorofilla che i legumi verdi sono sovente raccomandati dagli studi contro il cancro. L’alto tenore di proteine di queste alghe è particolarmente apprezzabile. Le proteine sono le macromolecole biologiche costituite da amminoacidi che ai legano sotto l’azione dei legami peptidici. Le dimensioni minute, il basso peso molecolare e l’assenza di cellulosa rendono gli amminoacidi dell’alga klamath così preziosa. Grazie alla particolare associazione degli oligoelementi e delle vitamine, agiscono efficacemente contro i radicali liberi, rallentando così il processo di invecchiamento.

Il suolo vulcanico ricco di minerali della regione del lago Klamath contiene gli elementi nutritivi ideali per le alghe AFA Per esempio, lo zinco, un oligoelemento essenziale per il metabolismo degli acidi grassi essenziali, è un catalizzatore di più di 200 enzimi; il ferro, importante per i globuli rossi e che veicola l’ossigeno nel corpo; il manganese, necessario alla biosintesi della dopamina. Le alghe AFA contengono molto acido ribonucleico (RNA), la tirosina (precursore della dopamina), la fenilalanina, il triptofano, l’istidina e l’acido glutammico, tutti stimolanti dell’intelligenza.

La combinazione di questi nutrienti con latri che favoriscono la rigenerazione del cervello, contribuiscono ad aumentare la memoria e la concentrazione e nella lotta contro la depressione, lo stress e l’ansia. Dal momento che queste sostanze vitali possono attraversare la barriera ematoencefalica, tramite le Alghe Klamath abbiamo la possibilità di normalizzare ed equilibrare il funzionamento cerebrale. Misurazioni dell’attività cerebrale effettuate nell’Università del Nuovo Messico hanno dimostrato che favoriscono un’attività armoniosa tra i due emisferi del cervello. Si può dire che l’Alga AFA e una delle sostanze vitali più ricche al mondo.

Sono stati pubblicati studi attestanti un notevole miglioramento del flusso energetico nelle sinapsi (connessioni cerebrali) presso bambini iperattivi; in altri termini, i neurotrasmettitori “lavorano” meglio, ciò a beneficio del livello di attenzione e della memoria. I bambini riuscivano a concentrarsi meglio e i risultati scolastici miglioravano e vi era meno stato di ansia e di depressione. I genitori e il personale curante hanno segnalato che i bambini erano ben presto più felice e gioiosi di prima. Anche l’attitudine alla lettura e all’espressione era migliorata dopo qualche tempo ed essi diventavano più “tolleranti”. Dal momento che le esigenze di performance scolastica aumenta di continuo, l’alga AFA è un modo per aiutare il bambino a concentrarsi meglio e più a lungo.

Nel suo libro sull’ Alga AFA Barbara Simonsohn scrive che la Spirulina le dà un legame con la terra, che grazie alla clorella può disintossicarsi e con l’alga AFA ritrova una mente chiara e un umore stabile. Questa azione si svolge anche contro la malattia di Alzheimer e nella perdita di memoria in generale. Per i bambini e le persone anziane l’Alga AFA è ricca di nutrienti essenziali e rappresenta una fonte importante e sicura di sostanze ricostituenti; si può anche dire che sono il miglior nutrimento per il cervello.

Nell’acquisto controllate bene la qualità; il tenore di microcistina deve in particolare essere certificato.

Dosaggio

3x 2 capsule al giorno, con molta acqua.

Stampa