Vai al menu
Vai al contenuto

GRAVIOLA - 刺果番荔枝
Annona muricata

Indicazioni

Reumatismi, artrite, debolezza dei nervi, parassiti influenza febbre, diarrea, asma, malattie epatiche, tumori, prevenzione tumorale, malaria, lievi depressioni

Descrizione

Composizione :
Capsula + 100% Annona muricata folium

Parte utilizzata :
Foglie

La Graviola (lat.: Annona muricata) – chiamata anche Guanábana, Guyabano o Corossol – è un albero della famiglia delle Annonaceae ed è originaria delle isole dell’India occidentale. Oggi troviamo questa pianta in tutta l’area caraibica ed in Amazzonia. La pianta è un sempreverde dalle foglie simili all’alloro e in raggiunge normalmente un’altezza di 6 – 10 metri. I fiori dal colore verde-giallo emanano un profumo inebriante. Il frutto (una grossa bacca) può raggiungere i 40 cm di lunghezza e i 4 kg di peso. I semi neri contengono un neurotossico (Annonacin). La pianta è originaria dell’Amazzonia e, grazie alla sua diffusione molto estesa, non rientra nelle piante della foresta tropicale minacciate di estinzione. I suoi frutti vengono consumati dagli indigeni e apprezzati per le loro proprietà rinfrescanti, mentre le foglie vengono utilizzate nella medicina tradizionale in quanto contengono sostanze antitumorali come l’Acetogenina. La Graviola (Annona Muricata) contiene molte sostanze efficaci che l’industria farmaceutica non è ancora riuscita a isolare in un medicamento. Ci sono molti studi a livello internazionali per accertare le proprietà antitumorali, antimicotiche, antinfiammatorie e antibatteriche della Graviola: i principi attivi non hanno tuttavia ancora potuto essere isolati e sintetizzati, né brevettati come medicamento. La Graviola getta un ponte tra la medicina indigena e la medicina accademica occidentale. L’Amazzonia e la più grande foresta tropicale del nostro pianeta che, insieme con la foresta del Costa Rica, hanno un ruolo determinante per la biodiversità. In migliaia di specie di piante si nascondono con tutta probabilità numerosi rimedi contro le malattie che minacciano l’umanità come il cancro le malattie cardiovascolari, malattie generative e l’invecchiamento. L’uomo dovrebbe essere consapevole di questi doni della natura e utilizzarli in modo consapevole. Gli indigeni utilizzano tradizionalmente piante ed erbe della foresta tropicale per la cura delle malattie e si tramandano questo sapere da una generazione all’altra.Nelle Antille Olandesi si usa mettere le foglie di questa pianta sotto il cuscino per favorire un buon sonno e vengono utilizzate anche per curare malattie della cistifellea e in caso di diarrea o problemi digestivi.

Già nel 1976 l’istituto nazionale sulla ricerca del cancro in America ha constatato che la Graviola può contrastare le cellule cancerose. Nel 1977 l’università americana Purdue informò il mondo scientifico che effettivamente la Graviola poteva contrastare le cellule tumorali. Questo vale soprattutto per cellule tumorali resistenti ai citostatici e che di conseguenza si espandono indisturbate. Le modalità dell’efficacia non sono ancora conosciute, tuttavia sembra che la Graviola „ stacca la presa del distributore di energia delle tenaci cellule tumorali „ (così si è espresso lo scienziato della Purdue, Jerry McLaughlin). La Graviola sembra impedire il nutrimento delle cellule tumorali senza influenzare negativamente le cellule sane dell’organismo. Saranno necessari ancora altri studi alfine di dimostrare queste proprietà nel dettaglio, tuttavia i primi risultati depongono a favore di un’integrazione nell’alimentazione della Graviola. E’ chiaro che l’assunzione di questa pianta quale integrazione alimentare non sostituisce un trattamento medico. Grazie alla sua composizione la Graviola non è efficace unicamente contro i tumori, bensì anche contro funghi, parassiti e batteri. Studi specifici negli anni 1990 e 1993 hanno dimostrato che la Graviola può essere utile anche per curare la malaria. Gli alcaloidi contenuti nella Graviola allevierebbero anche i sintomi di leggere depressioni.

Si raccomanda di approfittare dei benefici di questa pianta, la Graviola, il frutto magico dell’Amazzonia.

________________________________________________________

Queste informazioni si basano su diverse pubblicazioni. Per la loro esattezza e attendibilità non si assume nessuna responsabilità. Queste informazioni non devono essere utilizzate per la cura di malattie. Ne caso in cui siete in cura medica e state assumendo medicamenti chiedere consiglio al proprio medico curante prima di utilizzare qualsiasi integratore alimentare.

L’assunzione di integratori alimentari da parte di bambini deve in ogni caso essere autorizzata da parte del medico, dal momento che la maggior parte delle ricerche vengono effettuate su adulti e posologia e effetti collaterali su bambini non sono noti.

Dosaggio

3-6 capsule all giorno

Stampa