Vai al menu
Vai al contenuto

ALOE VERA
Aloe vera

Indicazioni

Stitichezza, disturbi digestivi ed intestinali, debolezza immunitaria, allergie, rinforzante…. Uso topico: acne, eczemi, psoriasi, neurodermatiti, scottature solari, bruciature, malattie fungine, emorroidi ….

Descrizione

Composizione :
Capsule 100% Aloe Vera Bardensis mill. folium - 250mg/capsula

Parte utilizzata :
Foglie

In botanica si contano circa 300 specie di Aloe, che appartiene alla famiglia delle Aloeacee.

L’Aloe era già conosciuta quale rimedio al tempo degli antichi egizi ed era soprannominata “il sangue degli Dei”. Presso gli antichi Maya era considerata una “fonte di giovinezza”. Si dice che Cleopatra avesse l’abitudine di utilizzare l’aloe per curare la pelle. I soldati di Alessandro il Grande la utilizzavano per curare le ferite. I medici greci come Ippocrate o Dioscoride se ne servivano allorquando una piaga cicatrizzava male, contro la caduta dei capelli e contro i crampi continui allo stomaco. In Russia l’Aloe è considerata ancora oggigiorno come un elisir d’amore. Le foglie dell’Aloe contengono un gel idratante contenente più di 160 sostanze quali enzimi, vitamine, sali minerali, bioflavonoidi, zuccheri, acidi amminici e molte sostanze vegetali secondarie che rendono la pelle liscia, quindi molto apprezzati dalle industrie cosmetiche. Per sostanze vegetali secondarie si intendono quelle che non fanno parte della categoria delle vitamine, sali minerali, carboidrati o grassi. Tra queste abbiamo quindi saponine, bioflavonoidi, isoflavonoidi, tannini, catechine, acidi amminici, acidi tannici, acidi salicilici e oli essenziali. Queste sostanze sono ingiustamente chiamate “secondarie” in quanto la loro sinergia può giovare moltissimo al nostro corpo. Fungono da antibiotico, anti-cancerogene e antiossidante; ciò significa che lottano contro i batteri rinforzando il nostro sistema immunitario. Questa pianta desertica può prevenire le malattie occidentali, agendo quale depuratore, aiutando una buona circolazione del sangue, rinforzando il sistema immunitario e alleviando i crampi allo stomaco e le costipazioni (in particolare l’aloina, sottoforma di estratto essiccato, contenuta nelle capsule) e ridonano la vitalità persa. L’Aloe è stata utilizzata per trattare le micosi ed ha avuto un grande successo nel trattamento del diabete nell’anziano. Effetti benefici sono stati constatati anche nella cura dell’acne, psoriasi, eczema e neurodermite, in quanto le sostanze contenute nell’aloe agiscono come anti-infiammatori. Il succo di Aloe permette di combattere le micosi vaginali e dona sollievo in caso di emorroidi. La chemioterapie si orienta nel senso di danneggiare le cellule malate, dove gli anticorpi vanno distrutti. Non sarebbe forse meglio favorire lo sviluppo di anticorpi, che vengono purtroppo distrutti dalle cellule malate ? La resistenza immunitaria naturale viene prodotta innanzitutto nell’intestino e l’Aloe vi contribuisce. In pratica, l’Aloe rinforza tutto l’organismo e contribuisce alla rigenerazione del corpo. Per un uso a corto termine nessun effetto secondario è stato constatato; dopo un consumo a lungo termine può manifestarsi una perdita di elettroliti, in particolare di potassio. Durante la fase di depurazione l’urina può assumere un colore rossastro, ma ciò non costituisce alcun rischio. Durante la gravidanza l’Aloe non deve esser consumata a ausa di rischio di aborto; durante l’allattamento può essere assunta solo in piccole quantità.

Dosaggio

1 – 3 capsule al giorno con molta acqua

Stampa