Vai al menu
Vai al contenuto

IPPOCASTANO - CASTAGNO D’INDIA - 欧洲七叶树
Aesculus hippocastanum

Indicazioni

Ammaccatura, commozione cerebrale, contusione, couperose, crampi surali, disturbi della irrorazione venosa, edemi (sangue), effusione di sangue (ernatorni), embolia, emorroidi (circolazione del sangue), infiammazioni intestinali, trombosi, infiammazione venosa, stasi venosa, ulcere varicose e venose, vene varicose ...

Descrizione

Composizione :
Capsula, 100% Aesculus hippocastanum

Parte utilizzata :
Frutti (Seme)

L’ippocastano può crescere fino a 30 m ed il suo tronco può raggiungere un diametro di 4,5 m. Vi sono alberi che hanno oltre 2000 anni. L’ippocastano è l’ornamento ideale per parchi e giardini. I bambini amano raccogliere i semi dei frutti verdi. I semi bruno scuri ed in parte anche i fiori vengono utilizzati a scopo terapeutico. I semi devono essere lavorati in modo speciale per ottenere le sostanze contenute che favoriscono l’irrorazione sanguigna. I principi attivi sono: aesculina, rutina, quercetina, flavone, saponina triterpene, adenosina e sostanze amare. Aumentano la velocità del flusso del sangue, rinforzano le vene e riducono la loro permeabilità, leniscono edemi da stasi e stasi ematiche, eliminano l’acqua dai tessuti, possono portare alla scomparsa di gonfiori, hanno effetto antinfiammatorio ed emostatico. Vantaggiosa è la combinazione con amamelide (rafforza le pareti delle vene) e con lievito di birra per il suo complesso di vitamine B. Non è da escludere che sopraggiunga dapprima un aggravamento dei sintomi, segno di guarigione. In caso di forti dolori ridurre la dose. L’ippocastano non è adatto per la preparazione di tè.

Dosaggio

3 x 2 capsule al giorno con molta acqua
220 mg/capsula

Stampa